giovedì 29 settembre 2011

The old stoic

“Le ricchezze tengo in poco conto,
e l’amore irrido;
e la brama di fama non fu che un sogno
che svanì al mattino.
E se prego, l’unica preghiera
Che mi fa muovere le labbra
È, “lasciami il cuore che ora porto
E dammi la libertà”.
Sì, man mano che i giorni miei fugaci si approssimano alla meta,
ecco quel ch’è tutto ciò che imploro:
nella vita e nella morte un’anima senza catene,
col coraggio per durare”.

Emily Bronte

martedì 27 settembre 2011

Le Valchirie

"Secondo la Tradizione, nel futuro immediato si scatenerà una nuova guerra. Una lotta assai sofisticata, alla quale nessuno potrà sfuggire - perchè attraverso le sue battaglie si completerà la crescita dell'uomo. Sarà combattuta da due eserciti. Le schiere del primo accoglieranno coloro che hanno ancora fiducia nella razza umana, che credono nelle potenzialità occulte dell'uomo e sono consapevoli che il prossimo passo del suo cammino consisterà nell'accrescimento dei doni individuali. Le file dell'altro raduneranno coloro che negano il futuro, che credono che la vita si esaurisca nella materia, oltre a quelli che, pur possedendo la fede, purtroppo sono convinti di avere scoperto la via dell'illuminazione e vogliono costringere il prossimo a seguire la loro strada.
Ecco il motivo per cui gli angeli sono tornati e devono essere ascoltati:perchè soltanto loro possono mostrarci il cammino - nessun altro è in grado di farlo."

Le Valchirie - Paulo Coelho

martedì 20 settembre 2011

Back home

In effetti è già da un pochetto che sono tornata, ma mi attendeva un settembre di fuoco!
Dopo due giorni dal rientro, l'inserimento della piccola all'asilo: è andata bene alla faccia dei nonni che facevano tragedie (come sempre i nonni...).
In contemporanea ritiro dei libri della grande che va' in 1 elementare, acquisto delle 2000 assurde cose che ti chiedono per la 1 elementare (boh....) fra cui il grande mistero dei "regoli" che in famiglia nessuno sapeva cosa fossero!
A quel punto dovevo foderare i libri (... che odio...) attaccare le etichette a tutto ciò che avevo comprato (sì ma proprio tutto: matite, gomme, vestiti, giacche .... ma che roba!) e correre a destra e a sinistra per recuperare gli ultimi documenti (assurdi pure quelli: ma ci posso essere 7 e dico 7 fasce di reddito per il prezzo della mensa?!?!?).
Insomma alla fine ieri è cominciata sta benedetta scuola e, a parte tutto, che emozione! La mia bimba è cresciuta di un altro step importante ed era così carina nel suo grenbiulino nero, così felice ed emozionata che mi ha ricordato me stessa nello stesso fatidico giorno di tanti anni fa ...
Sarò molto "mamma italiana tipica", ma: che bello essere mamma!