lunedì 7 gennaio 2013

Ricamino "giallo-blu"

Allora dopo una latitanza quasi vergognosa (il blocco dello scrittore evidentemente viene anche a chi non è scrittore!) vi posto la mia ultima creatura a punto croce.
Si tratta del gagliardetto del Parma che ho avuto il grande piacere di ricamare per il figliolo della mia carissima amica Batù.
Che ne dite?

5 commenti:

  1. nella foto già si vede quant'è bello, ma dal vivo è proprio stupendo! bravissima cara Manu! e soprattutto grazie! per questo lavoro fatto con dedizione ed estrema cura (è perfetto!) soprattutto grazie per l'affetto!!! baci sinceri.

    RispondiElimina
  2. Ma woooooooooooooooooooow, che meraviglia!!!! Batù ha ragione sei stata bravissima e al mio fidanzato piacerà sicuramente. Complimenti davvero!! Ora mi faccio un giro sul tuo blog e mi aggiungo :-) Bacioni ps ti ricordi di me vero? Sono Enrica, la futura nuora di Batù :-)

    RispondiElimina
  3. ma che bel vestitino il tuo blog! ma che rosa gigantesca! pensa che invece io le ho tolte dal giardino, per fare spazio al rododendro. bacioni.
    p.s. per la nuora.. ma certo che si ricorda di te, Manu è mica rintronata come me! :-)

    RispondiElimina
  4. certo Enrica che mi ricordo di te, e grazie mille dei complimenti!
    @Batù: in effetti sono rose enormi, bellissime e profumatissime

    RispondiElimina
  5. Figurati, assolutamente più che meritati :-) inoltre l'ho visto pochi giorni fa ed è meraviglioso, già in foto fa la sua bella figura, ma dal vivo è perfetto!!!

    RispondiElimina