venerdì 11 settembre 2015

Venerdì del libro - Una mano piena di nuvole, Jenny Wingfield

Rieccomi qua dopo le vacanze estive! Voglio parlarvi di un libro che ho letto il mese scorso e che mi ha preso tantissimo, si tratta di Una mano piena di nuvole di Jenny Wingfield. Si tratta di uno dei primi ebook entrati in mio possesso e, non si sa perché, caduto nel dimenticatoio. Riscoprirlo e leggerlo è stata una vera fortuna!
Trama:

Siamo in Arkansas, estate del 1956, alla riunione annuale delle famiglia Moses; John e Calla, i capostipiti, si accingono ad accogliere i figli e le loro famiglie. Willadee, che vive in Louisiana col marito pastore metodista, arriva con i figli Noble e Bienville e Swan, la figlioletta. Swan ha 11 anni ed un cuore impavido, forte dell'amore di Dio e della propria famiglia, non c'è nulla al mondo che possa intimorirla tranne forse il vicino di casa dei nonni, Ras Ballenger, l'uomo-serpente, dall'occhio freddo e crudele e dai modi violenti e subdoli. Una tragedia familiare improvvisa ed il fatto che il papà, Samuel Lake, non ottienga una parrocchia per l'anno successivo costringe la famiglia di Swan a fermarsi per molti mesi a casa di nonna Calla. In questi mesi Swan e i suoi fratelli si avvicinano molto allo sfortunato zio Toy, uomo di poche parole e dal passato turbolento. Una sera d'estate Blade, figlio di Ras Balleger, entra nella vita dei ragazzi Lake, Swan non può nemmeno immaginare che quell'incontro le cambierà la vita, ma non può fare a meno di affezionarsi a quel bimbo pelle e ossa, spaventato e smarrito, vittima delle sevizie del padre. Blade viene accolto dai Moses e cerca di vivere una vita normale, sorretto dalla vicinanza di Swan e dall'amore di Toy. Ma l'uomo-serpente sta tramando nell'ombra la sua atroce vendetta e forse tutto l'amore che circonda i Moses non sarà sufficiente a tenerlo lontano da loro.

Come vi dicevo un romanzo molto bello, ben scritto, ben congegnato, con personaggi psicologicamente molto ben delineati a cui si finisce per affezionarsi. Il periodo storico è uno di quelli che preferisco: quando la vita era insieme complicata ma anche molto più semplice, quando bastava chiudere un portico per aprire un negozio! Una storia piena d'amore, l'amore della famiglia Moses, piena di fede in Dio, ma anche piena di crudeltà, tradimento, violenza. A tratti una storia dura da digerire, si vorrebbe entrarci dentro e prendere a pugni Ras Ballenger, strappargli i figli e portarli in salvo. A tratti invece la spensieratezza dei giochi estivi dei fanciulli e i paesaggi sconfinati delle campagne dell'Arkansas inducono a pensare che in fondo il bene prevarrà sempre sul male e che ogni cosa finirà per il meglio. In effetti, in un certo senso, è così, ma per arrivare alla pace a alla serenità alcuni protagonisti pagheranno un prezzo altissimo.



Su Homemademamma i libri di oggi

1 commento:

  1. Deve essere un libro molto profondo..la copertina è stupenda! A volte è proprio la copertina che mi convince alla lettura di un libro piuttosto che un altro..grazie per i consigli!
    Baci, Cri

    RispondiElimina