martedì 22 novembre 2011

Della nebbia ed altre cose...

Sapete perchè odio la nebbia? Beh, per l'ovvio motivo che è fredda, e fin qui non ho detto niente di altamente filosofico, ma anche perchè mi fa diventare introspettiva.
Non so, forse il fatto che nasconde tutto alla vista, ti costringe  a guardare l'unica cosa a disposizione in quel momento: la tua mente.
Così facendo mi sono resa conto che ultimamente indulgo eccessivamente nella contemplazione del passato.
Dico "eccessivamente" perchè ho un'età in cui sarebbe ancora naturale guardare al futuro piuttosto che a quello che è stato.
Però magari poi non è neanche una cosa totalmente negativa perchè, credo, sto facendo pace col passato.
C'è un periodo della mia vita decisamente infelice che mi sono sempre rifiutata di affrontare e che, in effetti, in larga parte non ricordo proprio. Oggi direi che ho compiuto un'alacre opera di rimozione. Ma ora, per motivi che non vi sto a dire, mi sta, diciamo, "tornando la memoria"; ed è un bene, perchè vedo le cose da un punto di visto maturo e posso interpretare certi avvenimenti con maggiore equilibrio ed indulgenza.
Così mi lascio andare alle ondate dei ricordi e mi rendo conto che quasi vorrei tornare indietro, per fare meglio, per aggiustare le cose.
Stupido.
Stupido non solo perchè, ovviamente, è impossibile; ma anche e soprattutto perchè quella che sono diventata è la diretta conseguenza di quella che sono stata.
Mi sono evoluta, direbbe Darwin, e l'idea mi piace molto.
Sono sopravvissuta alla "selezione naturale" perchè mi sono evoluta.
Una figata! Beh, ok mi sono entusiasmata troppo... ma non è colpa mia: è colpa della nebbia! E allora vedete che ho ragione a odiarla!
Sì perchè finisce che anche i pensieri brancolano nel grigio mantello, senza punti di riferimento, senza un sentiero da seguire ...  e allora non si può mai sapere dove si va' a finire .... anche nel passato ... forse .....

1 commento:

  1. I miei occhiali nuovi, mi fanno lo stesso effetto... :-) daiiii, ficcati sotto il piumino, strufugna il naso nel petto del tuo maschietto e, come si dice qui in piemonte (ed anche ad Oxford) futtitinne della nebbia! un bacione (caldo ma casto eh?)

    RispondiElimina