venerdì 13 giugno 2014

Venerdì del libro - La ragazza fantasma, Sophie Kinsella

Era già un po' di tempo che ci pensavo, avevo visto questa bella iniziativa sul blog di Maris e mi ripromettevo sempre di partecipare pure io che, diciamolo, i libri li divoro ... poi da quando ho il Kobo ... beh è quasi una cosa compulsiva!
Insomma, complice l'estate, le bimbe in vacanza ecc... ecc... oggi mi decido a fare il primo passo.

Dunque il libro di cui voglio parlare è l'ultimo che ho letto in ordine di tempo: La ragazza fantasma di Sophie Kinsella.
Autrice molto famosa al "botteghino" per la serie "I love shopping", di cui però non avevo mai letto nulla. Diciamolo: non mi sembrava proprio il mio genere.
Poi questo libro me lo hanno regalato e avevo proprio voglia di una storia romantica a lieto fine.
Bene, sono stata accontentata.
Insomma non si tratta certo di un testo indimenticabile che rimarrà negli annali, ma la storia è godibile, ben scritta, molto scorrevole e alla fine incuriosisce anche perchè tutta la faccenda non è per nulla scontata. Insomma un'idea abbastanza originale che ti permettere di trascorrere alcune ore in una lettura rilassata e divertente.
Tutto sommato lo consiglio per un periodo in cui si cerca una storia non impegnativa abbinata ad una bella scrittura fluida.
Un breve accenno alla trama:
"Lara ha 27 anni e la sua vita sta andando a rotoli: il fidanzato l'ha lasciata per email, il lavoro è una catastrofe, la famiglia la assilla. Un giorno si reca al funerale della semisconosciuta zia 105enne e lì, all'improvviso, le appare il fantasma di una ragazza che le urla a squarciagola di trovare la sua collana! Con questo apparizione si scatena una serie di eventi imprevedibili e la vita di Lara viene stravolta da questa capricciosa e stravagante ragazza fantasma, vestita anni venti e desiderosa di ballare il charleston e di bere champagne."
Il resto lo lascio a voi!
Buona lettura!




7 commenti:

  1. Ciao Manu, hai scelto uno dei miei libri preferiti della Kinsella: la storia è carina e non scontata (come dici tu) e molto divertente, a me è piaciuto! A presto

    RispondiElimina
  2. Scusa l'ignoranza ma... cos'è il kobo? buon consiglio questa lettura, effettivamente non avrebbe attirato la mia attenzione, invece, fidandomi di te penso proprio che lo leggerò! ho appena comprato però un bel tomo di 507 pagg: cent'anni di solitudine di Gabriel Garcìa Marquez (dovrò far passare 7 ore di treno tra qualche giorno vado a trovare Andrea :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, Batù, il Kobo è un ereader per leggere i libri elettronici. E' comodissimo x una divoratrice perché ce ne stanno dentro a migliaia!! Mm... ti dirò Cent'anni di solitudine (col suo incipit famosissimo) mi manca, ammetto la colpa! Fammi sapere cosa ne pensi e buon viaggio. Come vanno le cose?

      Elimina
    2. ...ti farò sapere, certo, quando lo finirò! ah ecco cos'è quella roba...
      le cose vanno come sempre ecco perchè mi prendo un attimo per staccare la spina. lavoro ancora nada de nada...

      Elimina
  3. Così! Sono proprio contenta di vedere che usi deciso di partecipare all'iniziativa del venerdì del libro :)
    Grazie per avermi citato, sei gentilissima.
    Della Kinsella ho letto 3 romanzi che mi son piaciuti ( non quelli della serie di I love shopping, comunque) perché come tu hai scritto nel post trattano storie romantiche, simpatiche e piacevoli, scritte in modo scorrevole.
    Ci vogliono letture cosí, per staccare la spina!
    Buon weekend :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maris, era tanto che volevo farlo. Hai proprio ragione: ogni momento ha la sua lettura.
      A presto

      Elimina
  4. A me la Kinsella piace moltissimo, per letture leggere, certo, ma non insapori (tranne la serie I love shopping, che non mi è piaciuta).
    Questo titolo mi manca...rimedierò!!!

    RispondiElimina