venerdì 20 febbraio 2015

Venerdì del libro - Biancaneve deve morire, Nele Neuhaus

La settimana scorsa vi ho solleticato con The Dome e ho visto che alcune sono state incuriosite. Visto che, alla fine, ho una vera e propria passione per i thriller/gialli, continuo su questo filone e vi propongo un libro che ha fatti fare le ora piccole un paio di anni fa: Biancaneve deve morire di Nele Neuhaus.
Ero preda dell'influenza sfociata in sinusite e di dormire non c'era proprio verso, inoltre non riuscivo proprio a smettere di leggere presa dalla foga del "devo sapere cosa succede adesso": adoro quando un libro mi fa quest'effetto!
Ma veniamo a noi. Trama:
Dopo 10 anni in cella per omicidio, finalmente le porte del penitenziario si aprono per Tobias Sortorius. Certo il ritorno al mondo non mai facile per un ex-carcerato, quindi a Tobias non resta altro che tornare al paese natale, Altenhain fra i monti del Taunus. Qui la sua famiglia possiede l'osteria del Gallo d'Oro da circa tre generazioni, ma, al suo ritorno Tobias trova una situazione drammatica: il padre è solo l'ombra di se stesso, la madre se n'è andata, l'osteria in rovina e tutto per causa sua. Nessuno in paese ha dimenticato quello che è accaduto una disgraziata sera di 10 anni prima, una sera di cui Tobias non ricorda nulla a parte il fatto di avere bevuto moltissimo in compagnia degli amici. Ricorda anche quanto amava Stefanie Schneeberger: capelli lunghi e scuri, labbra rosse e pelle candida come la Biancaneve che interpretava nella recita scolastica; per lei Tobias ha lasciato Laura, la bella del paese. Ma quella notte sono scomparse entrambe e della loro scomparsa è stato accusato proprio Tobias.
Come se il passato non bastasse a torturarlo, poco dopo il suo ritorno in paese vengono casualmente rinvenute delle ossa umane nel vicino aeroporto militare in disuso e sua madre viene spinta da un cavalcavia. Di nuovo gli occhi sono tutti su Tobias ed alla fine, quando un'altra ragazza scompare, comincia la caccia alle streghe. Oliver e Pia, i due detective incaricati di seguire il caso, lottano contro il tempo per trovare il colpevole.

Si tratta di un giallo che prende parecchio, ben strutturato; quando credi a aver capito tutto ti rendi conto che sbagliavi e il finale è abbastanza sorprendente anche se non al 100%.
Se piace il genere io lo consiglio e, nel frattempo, mi sono procurata gli altri romanzi della Neuhaus di cui ho molto apprezzatolo stile.



QUI i suggerimenti delle altre lettrici

4 commenti:

  1. Ho un folle amore per le indagini su delitti avvenuti in passato... questo sembrerebbe pèroprio il mio genere.
    Grazie della segnalazione ^__^

    RispondiElimina
  2. Manu sai che mi hai proprio messo la voglia di comprare questo libro?
    Guardo sempre i gialli su Top Crime, leggo gialli ma questa autrice non l'avevo mai sentita!
    Mi intriga prorprio la storia..grazie per la dritta!
    Buon pomeriggio
    Francesca

    RispondiElimina
  3. Non sapevo dell'esistenza di questo libro. Il genere non mi dsipiace affatto. La copertina, però, non mi piace granchè... non che faccia la differenza ai fini del racconto, ci mancherebbe ;-)

    RispondiElimina
  4. Avevo già letto di questo libro, proprio grazie al Venerdì del Libro, ed è già nella mia lista quindi...prima o poi lo leggerò, soprattutto visto che anche la tua recensione e' positiva!

    RispondiElimina