venerdì 3 ottobre 2014

Venerdì del libro - Gioco "Per ogni lettera un libro"

Ciao a tutte. La settimana scorsa Maris ha postato per il suo VdL questo gioco, visto che mi è sembrato molto carino ho decido di aderire e proporvelo come post di questa settimana.

Il gioco è molto semplice, Maris ha estratto per noi quattro lettere dell'alfabeto: A,D,E,S. Per ognuna dobbiamo scegliere il titolo di un libro, che in qualche modo ha significato qualcosa per noi, parlandone brevemente.

Per la lettera A la mia scelta è: Absedium di M. A. Cerrino



narra la vita di Vercingetorige il capo Gallo che si oppose all'invasione romana di Giulio Cesare e che fu l'unico in grado di riunire le varie e litigiose tribù galliche sotto un'unico esercito. Perse, fu fatto prigioniero e venne trascinato a Roma in catene ed esibito durante la parata d'onore, ma è comunque una figura importantissima della storia antica.

Per la lettera D ho scelto: Dieci piccoli indiani di Agatha Christie



un libro su cui c'è certamente poco da dire: uno dei più noti della grande scrittrice, più volte portato anche sul grande schermo e al teatro. Un giallo condotto in maniera magistrale: otto persone apparentemente non collegate fra loro vengono invitate da uno sconosciuto Mr Owen nella sua villa su un'isola al largo del Devon, ma al loro arrivo trovano ad attenderli solo i due domestici che pure non conoscono Mr Owen. Il maltempo blocca le 10 persone sull'isola; nelle loro camere c'è una strana filastrocca su dieci negretti che uno alla volta trovano la morte in modi diversi e, la sera a cena, una voce registrata comunica che ognuno di loro è stato giudicato colpevole di un grave delitto e che per questo avrà l'adeguata punizione. Il resto è thriller...

Per la lettera E ho scelto: Eva dorme di Francesca Melandri



Eva è una giovane altoatesina, molto bella e in carriera ha alle spalle un'infanzia complicata e ... non riesce a dormire. E quando una mattina squilla il telefono in passato torna a bussare alla sua porta: è Vito, il carabiniere calabrese che per lei è stato quanto di più simile ad un padre abbia mai avuto. Vito era di stanza in Alto Adige negli anni '60, anni cupi di grandi tensioni etniche ed attentati. Vito incontra Gerda: bellissima cuoca, sorella di un terrorista altoatesino e ragazza-madre in una realtà che la ripudia; madre di Eva. Vito cerca Eva, quella "figlia" che non ha mai dimenticato e che vuole rivedere prima di morire, perchè Vito sta morendo. E allora Eva parte per un viaggio di 1397 km che la porta dalle cime del Rosentgarden al sole della Calabria: un viaggio che sarà anche un viaggio nel passato, suo e di sua madre, e dentro se stessa per ritrovare quello che le è sempre mancato: la pace e il perdono per gli errori fatti, per le cose non dette e gli abbracci non dati. Un libro bellissimo e intenso.

Per la lettera S voglio omaggiare un autore locale cioè un mio compaesano, che oltre a fare il negoziante, si cimenta anche nella grande impresa della scrittura: Subito dopo l'inverno di Valerio Beccari.



Lolla ha una vita normalissima: un lavoro in banca, un marito, due figli grandi. Ma tutto frana quando il marito la lascia per una donna più giovane: Lolla crolla, piange per settimane e alla fine capisce che deve ricominciare da capo. Accetta un trasferimento e finisce in un paesino dell'Appennino Bolognese (il mio!) e qui incontra gente nuova, ripensa alla sua vita e finisce per chiudere conti aperti da sempre e recuperare rapporti compromessi. E anche l'amore fa la sua comparsa sotto le spoglie più impensate.

Per questa settimana vi ho dato parecchi titoli a cui pensare! Vi rimando QUI per avere gli altri suggerimenti della settimana. Ciao!

2 commenti:

  1. Ciao Manu,
    ho trovato il tuo blog tramite il gioco dei libri del venerdì da Maris. Ho pensato si provarci anch'io questa settimana.
    Vedo che per te è un appuntamento abituale, molto interessante; la lettura offre sempre infinite risorse. Anch'io chiudo il post con un Autore legato al mio territorio.
    Mi unisco con piacere ai tupoi lettori
    A presto:-)
    Fata C

    RispondiElimina
  2. Cara eccomi, anche se un pò in ritardo, scusa!!
    Sono proprio contenta che tu abbia partecipato al giochino :-)
    Dieci piccoli indiani....uno dei miei miti!
    Gli altri libri che citi non li conoscevo, invece, e questo è il bello di iniziative come il VdL o questo giochino...conoscere nuovi libri e nuovi autori!!
    Un abbraccio e grazie ancora per la partecipazione :-)

    RispondiElimina