venerdì 7 dicembre 2018

Vdl - La ragazza che giocava con il fuoco, Stieg Larsson

A distanza di qualche mese ho messo mano alla seconda avventura con protagonista Lisbeth Salander; devo dire che mi è piaciuta molto, anche più del primo romanzo, tanto che subito dopo ho cominciato il terzo ed ultimo volume della serie Millennium.
Anche questa volta la vicenda è doppiamente narrata da Lisbeth e dal giornalista Mikael Blomkvist.

Lui e Lisbeth si sono persi di vista da circa un anno ed il giornalista di Stoccolma ha per le mani un caso veramente rovente: un'inchiesta/libro sul trafficking, il traffico dei sesso minorile fra l'ex Unione Sovietica e la Svezia.
Autore del libro e dell'inchiesta sono Dag Svensson e Mia Bergman; Dag diventa collaboratore di Millennium e continua a scavare su un nome, Zala, che continua a comparire in modo misterioso nella vicenda.
In modo sorprendente l'inchiesta riguarda anche Lisbeth, riguarda quel periodo della sua fanciullezza di cui nessuno sa nulla, in cui, come dice lei, è successo Tutto Il Male... 
Finché una sera Mikael si reca a casa di Dag e Mia e li trova assassinati: tutti gli indizi puntano su Lisbeth, ma Mikael la conosce abbastanza da sentire odore di bruciato. Non rimane che fare luce sul passato della ragazza, un passato che però in molti vogliono tenere nascosto. Anche a costo di uccidere.

Partendo comunque dal presupposto che la storia è un tantino inverosimile (ma, si sa, la realtà a volte è peggio di un film e quindi non diamo nulla per scontato) la trama comunque è costruita in modo avvincente. Si legge benissimo e non si vede l'ora di sapere cosa s'inventerà la nostra Lisbeth per togliersi dagli impicci per l'ennesima volta. Il tutto la trasforma vagamente in una specie di supereroina togliendo, come dicevo sopra, verosimiglianza alla vicenda.
Tutto il romanzo si regge sul suo personaggio, come già dissi del primo volume. Mikael Kalle Blomkvist è una buona spalla, ma la protagonista è lei, piccola, fragile, misantropa, intelligentissima, pericolosa se provocata. Una ragazza affascinante nonostante tutto. Ed infatti tutti ne restano affascinati, alla fine. In questo romanzo scopriremo il suo segreto, Tutto Il Male, e chi ne è stato la causa. Resta da vedere se riuscirà finalmente ad avere giustizia. Il romanzo, come accade spesso con i secondi volumi di una trilogia, di fatto non finisce ma lascia la storia aperta sul terzo romanzo. Presto seguirà la recensione dell'ultimo volume della trilogia.



GIUDIZIO CRITICO: ❀❀❀

Sul sito di Homemademamma, che promuove il Venerdì del Libro, troverete altri suggerimenti di lettura.

3 commenti:

  1. Come credo ti scrissi quando parlasti del primo volume della trilogia di Larsson, io non ho letto nessuno dei suoi libri ma ho visto il film tratto da Uomini che odiano le donne. Davvero inquietante, molto forte come trama.
    Non so se avrò la spinta a leggere mai questa trilogia, mi pesa un pò il pensiero a dire il vero.
    Aspetto poi in ogni caso di sapere il tuo parere sul terzo volume!
    Baci 😘

    RispondiElimina
  2. ciao, ho scoperto oggi il tuo blog e mi sono iscritta come follower, complimenti! Se ti va puoi ricambiare sul mio blog
    https://amoriemeraviglie.blogspot.com/
    grazie :)

    RispondiElimina
  3. Ciao sono ale...ho scoperto il tuo blog tramite pinterest e mi sono icritta con piacere.
    Ti lascio anche il link del mio spazietto La sabbia nella clessidra magari ti va di fare un salto.
    Buon lunedì!

    RispondiElimina